Chiacchiere al forno

Buongiorno,
eccomi qui oggi a riproporvi per iscritto la ricetta realizzata negli scorsi giorni in puntata su “Gambero Rosso” con il grande Chef Simone Rugiati, per Lurpak e Arla.

dsc_0224-copiaNonostante ormai avessi rotto il ghiaccio con la prima puntata dedicata a San Valentino, ammetto che l’agitazione era comunque tanta! Insomma lavorare a fianco di un grande Chef come Simone e di fronte a riflettori e telecamere non è poi così scontato.

dsc_0237-copiaParlando invece di cosa abbiamo realizzato voglio chiedervi: potevamo forse farvi mancare un dolcetto Light durante le feste più “grasse” dell’anno? Certo che no, quindi eccoci qui con le nostre leggerissime “Chiacchiere al forno”! Se il fritto vi spaventava, sia da cucinare che da mangiare, ora non è più in problema.

dsc_0240-copiaPrima di metterci ai fornelli voglio anche spendere un paio di parole sulla scelta dei prodotti, come sapete invito sempre ad utilizzare materie prime di ottima qualità! Mi sembra un po’ ripetitivo dirvi che io, ormai da tempo, per i miei dolci mi affido al burro Lurpak. Oltre ad avere la certezza di utilizzare un burro fatto con latte fresco centrifugato per questa ricetta ho pure scelto la versione Biologica, ancor più sana! Sono o non sono delle chiacchiere Light?
Pronti a festeggiare il carnevale rimanendo in forma? Bene, grembiule al collo, mani in pasta e via!

dsc_0233-copiaDose per 20 chiacchiere:

INGREDIENTI:
200 g farina “00”
50 g zucchero
40 g burro Lurpak Biologico (oppure Classico)
1 uovo medio
½ bustina di lievito (8 g.)
10 g rum
30 g vino bianco

PER LA DECORAZIONE:
q.b. zucchero a velo
q.b. cioccolato fondente

PROCEDIMENTO:

  1. In planetaria, oppure mescolando a mano in una ciotola, pesare tutti gli ingredienti, tranne il vino che andrà pesato in un bicchiere a parte e aggiunto a filo successivamente. Impastare tutti gli ingredienti assieme, aggiungendo poco alla volta il vino bianco a filo.
  2. Quando il composto sarà compatto e omogeneo, formare un panetto, coprirlo con un canovaccio o con della pellicola e lasciarlo riposare per circa 30 minuti in un luogo fresco.
  3. Dividere il panetto in 2-3 parti e iniziare a stenderlo con il tira pasta. Stendere la pasta, ripiegarla su se stessa e ristenderla. Fare questa operazione per più volte in modo da dare una struttura più forte e delle pieghe alle chiacchiere, che aiuteranno anche nello sviluppo in cottura.
  4. Una volta ottenuta una striscia dello spessore di 3-4 mm, con una rotella zigrinata tagliate la pasta dandole la classica forma delle chiacchiere.
  5. Stendere le chiacchiere su una teglia con carta da forno. Per le chiacchiere destinate alla decorazione con cioccolato basterà appoggiarle piatte sulla placca, mentre per dare un po’ più di movimento a quelle classiche con zucchero a velo, predisporle sopra dei tubi per cannoncini (tubi della misura grande), precedentemente imburrati. Cuocere in forno ventilato a 180° per circa 8 minuti. Sfornare e lasciare raffreddare.
  6. PER LE CHIACCHIERE CLASSICHE: una volta fredde basterà sfilarle dai tubi dei cannoncini, cospargerle di zucchero a velo con un setaccino e predisporle sul piatto da portata.
  7. PER LE CHIACCHIERE AL CIOCCOLATO: sciogliere in microonde o a bagno maria qualche cubetto di cioccolato, quando sarà fuso inserirlo in un cornetto di carta da forno a cui verrà tagliata la punta e creare tante righette casuali sulla superficie delle chiacchiere. Lasciare raffreddare il cioccolato prima di deporle sul piatto.

dsc_0195dsc_0201
dsc_0202-copiadsc_0204
dsc_0206dsc_0212-copia
dsc_0210-copia
I CONSIGLI DI LUCAKE:

  • Potete anche decidere di realizzare le chiacchiere con il burro Lurpak Classico al posto di quello Biologico.
  • Durante la fase d’impasto, aggiungere gradatamente a filo il vino bianco. Potrebbe servirne una goccia in più o in meno a seconda del tipo di farina.
  • Se non disponete dei tubi grandi per cannoncini, potete crearli con della carta alluminio. Create la struttura con carta alluminio compressata a forma di tubo e rivestita sempre con un foglio di carta alluminio per lasciare la parte esterna liscia.
  • È consigliato, se necessario, in base ai vari forni, spostare la teglia sul ripiano in alto negli ultimi 2 minuti di cottura, per far sì che diventino ben dorate.
  • È consigliato cospargere le chiacchiere di zucchero a velo, solo poco prima di servirle o gustarle, altrimenti si perderà la freschezza della chiacchiera.
  • Queste chiacchiere possono essere anche fritte.

UNA DOLCISSIMA e CIOCCOLATOSA VARIANTE:

  • Con lo stesso impasto delle chiacchiere al forno, potete creare anche delle chiacchiere farcite, che ricorderanno molto i ravioli dolci. Prepararle è semplice, basterà stendere due strisce di pasta leggermente più sottili rispetto le classiche chiacchiere. Passare le superfici con un pennello inumidito di acqua. Sopra una delle due paste distribuire, in modo distanziato, dei cubetti di una tavoletta di cioccolato. Coprire il tutto con il secondo strato di pasta e pressando leggermente fare aderire i due strati. Con una rotella o uno stampino tagliare i dolcetti lasciando al centro della pasta il cubetto di cioccolato. Cuocere in forno ventilato, come per le chiacchiere, alla stessa temperatura ma lasciandole qualche minuto in più in forno.

dsc_0226-copiaHASHTAGS #ricettelucake !!!
Ricorda di fotografare il dolce e condividerlo con noi su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettelucake. Periodicamente i vostri dolci verranno raccolti tutti in un video e pubblicati sul mio profilo.

Comments

  1. marianna says

    Ciao ti leggo da un po’.. e vorrei provare questa ricetta ma ho un dubbio .. Un pizzico di sale può fare la differenza ? Grazie anticipatamente

    • lucake says

      Ciao Marianna 😀 Il pizzico di sale non influisce sul risultato finale o sulla consistenza dell’impasto. Il sale viene messo nei dolci per far risaltare i vari sapore del dessert, infatti il sale viene definito esaltatore di sapore! Quindi se non lo metti le chiacchiere vengono comunque, è soltanto una questione di gusto! 😀 a presto!