Crostata alle fragole e rabarbaro

Buongiorno a tutti,
siamo ormai nel pieno della stagione delle fragole e io non riesco a non fare di questo frutto, fresco e colorato, il protagonista di moltissime delle mie creazioni. Il rosso delle fragole mi inspira ogni giorno in un modo sempre inedito, stimola la mia fantasia, non mi stanca mai!

dsc_1052-copiaMi chiederete come riesca a preparare così tanti dessert con un unico ingrediente principale senza essere ripetitivo o scontato; la risposta è semplice: la chiave vincente è il giusto abbinamento! Basta associare alla fragola un altro frutto, un nuovo sapore, la giusta guarnizione e il vostro dolce saprà esaltare in maniera sempre differente le potenzialità di questo frutto di stagione.

dsc_1055-copiaTra tutti i miei esprimenti non poteva mancare un classico abbinamento della pasticceria: fragola e rabarbaro! Se la fragola è un frutto che immagino sia conosciuto da tutti, penso che molti di voi forse non conoscano il “compagno d’onore” di questo accostamento: il rabarbaro è una pianta erbacea dal sapore, a crudo, un po’ acidulo; una volta cotto, questo vegetale si addolcisce al punto giusto, pur conservando sempre una punta di acidità che si sposa perfettamente con la dolcezza della fragola.

dsc_1037-copiaVolendo regalare a tutti la possibilità di godere di questa esplosione di sapori, sono stato dal fruttivendolo a far un abbondante rifornimento di ingredienti freschi per realizzare, non una, bensì tre ricette ben diverse, accomunate però dallo “sposalizio” di questi due ingredienti dai colori rossi e rosati. Crostate, torte morbide e dessert croccanti: ad ognuno il suo dolce preferito!

dsc_1054-copiaOggi ho scelto di iniziare con un “triplo” abbinamento: fragola e rabarbaro in questa prima ricetta avranno l’onore di accostarsi ad un burro di altissima qualità, che ormai qui sul mio blog è diventato un ingrediente ricorrente: il burro Lurpak. Ecco per voi una friabilissima “Crostata con crema pasticcera alle fragole, rabarbaro e fragole fresche”: seguite le mie indicazioni, passo per passo, per ottenere un risultato come nelle foto!

dsc_1050-copia Dose per uno stampo rettangolare 12x35cm, oppure per una tortiera tonda da 24-26 cm di diametro.

INGREDIENTI:

PER LA BASE:
½ dose della mia PASTA FROLLA

PER LA CREMA DI FRAGOLE:
300 g fragole
250 g latte
120 g zucchero
5 tuorli
20 g amido di mais (maizena)
20 g amido di riso
40 g di burro
un pizzico di sale

PER LA DECORAZIONE:
60 g zucchero
30 g acqua
150 g di rabarbaro (circa 2-3 gambi sottili)
12 fragole circa

PROCEDIMENTO:

  1. PER LA FROLLA: Impastare gli ingredienti seguendo la ricetta della PASTA FROLLA, per realizzare la base della torta.
  2. Quando la pasta frolla sarà ben impastata, impellicolarla e lasciarla riposare in frigorifero per almeno 2-3 ore fino a che si indurirà.
  3. PER LA CREMA: In una ciotola mettere i tuorli e lo zucchero e montarli leggermente con una frusta a mano.
  4. Incorporare l’amido di mais e di riso e continuare a mescolare fino ad amalgamarli nel composto.
  5. Lavare, asciugare e tagliare a pezzetti le fragole e metterle in un pentolino, aggiungerci il latte e il pizzico di sale e metterle sul fornello.
  6. Quando il composto inizierà ad essere ben caldo, con un frullatore ad immersione rendere il tutto liscio e vellutato. Tenere il pentolino sul fuoco fino a portarlo a bollore.
  7. Versare il composto bollente nella ciotola assieme allo zucchero, ai tuorli e agli amidi precedentemente mescolati, facendolo passare per un setaccio in modo da trattenere tutti i semini delle fragole.
  8. Versare il composto della crema in una nuova pentola a doppio fondo, riporre sul fornello a fiamma media e tenere continuamente mescolato fino a che sfiorerà il bollore.
  9. Quando la crema sarà pronta versarla in una pirofila, mescolarla fino a che diventerà tiepida, a quel punto mantecarla con il burro, quando sarà completamente sciolto coprire con un velo di pellicola a contatto e riporre in frigorifero fino a che si sarà raffreddata completamente.
  10. PER LA BASE: Prendere la pasta frolla dal frigo, lavorarla velocemente a mano per farla tornare elastica e stenderla con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di circa 5-6 mm.
  11. Riporre la frolla nello stampo, precedentemente imburrato e infarinato. Tagliare la pasta in eccesso e sistemare il bordo della torta. Bucare il fondo con una forchetta, cosicchè non si formeranno bolle d’aria in cottura.
  12. Appoggiare sopra la tortiera, rivestita di frolla, un foglio di carta forno e versaci sopra dei legumi secchi per poter procedere con la cottura alla cieca. Cuocere la base in forno statico a 180° per 10 minuti, dopo di che estrarla dal forno, togliere i legumi secchi sollevando il foglio di carta forno e continuare la cottura per altri 10 minuti alla stessa temperatura. Quando sarà pronta sfornare e lasciare raffreddare.
  13. PER LA DECORAZIONE: Lavare e asciugare il rabarbaro, tagliare le estremità e affettarlo a pezzetti; la lunghezza di ogni pezzo di rabarbaro dipenderà dalla dimensione della vostra tortiera. Mettere in un pentolino 60 g di zucchero e 30 g di acqua, quando il composto inizierà a bollire e si trasformerà in uno sciroppo inserire le barrette di rabarbaro e farle cuocere per circa 3-4 minuti tenendole rigirate. Quando saranno cotte, toglierle dalla pentola e lasciarle scolare su una gratella per far cadere lo sciroppo in eccesso.
  14. Lavare e asciugare le fragole e tagliarle in quattro parti.
  15. Posizionare la base di frolla su un piatto da portata e con l’aiuto di una sac à poche (o di un cucchiaio) stendere la crema al suo interno.
  16. Decorare a piacere la crostata di frutta alternando il rabarbaro caramellato con le fragole. A piacere decorare con foglioline di menta per dare freschezza e colore alla torta.

dsc_1009-copiadsc_1010-copia
dsc_1015-copiadsc_1016-copia
dsc_1013-copiadsc_1018-copia
dsc_1022dsc_1023-copia
dsc_1026-copiadsc_1029-copia
dsc_1030-copiadsc_1031
dsc_1039-copiadsc_1043-copia
dsc_1042-copiadsc_1044-copia
I CONSIGLI DI LUCAKE:

  • Quando cuocete il rabarbaro, fate attenzione ai tempi di cottura. Il rabarbaro non deve essere fatto stracuocere, altrimenti si spaccherà e diventerà poltiglia. Quindi 2-3 minuti di cottura in padella saranno già sufficienti per farlo diventare morbido e dolce.
  • Consiglio di selezionare le fragole e tenere quelle con la forma più bella per la decorazione, mentre quelle grandi o più brutte possono essere utilizzate per preparare la crema.
  • Se realizzate la torta il giorno stesso che la servite potete anche evitare di gelatinare le fragole, se la preparate il giorno prima, per conservare meglio le fette di fragole, potete far raffreddare lo sciroppo in cui avete cotto il rabarbaro e passarlo con un pennellino sulle fragole. Le renderà lucide e non le farà ossidare.
  • Se non vi piace il rabarbaro potete decorare la torta solo con le fragole.

 dsc_1058-copiaHASHTAGS #ricettelucake !!!
Ricorda di fotografare il dolce e condividerlo con noi su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettelucake. Periodicamente i vostri dolci verranno raccolti tutti in un video e pubblicati sul mio profilo.

Comments

  1. Paola says

    Ciao, ho un dubbio l’amico di riso si trova al super? Io nel reparto dolcì non l’ho mai visto, ma solo nella corsia dei cosmetici. Si può sostituire con la fecola? Grazie

    • lucake says

      L’amido di riso che si utilizza per le torte lo trovi solamente nel reparto dolci del supermercato. Quello nel reparto cosmetici credo proprio sia un’altra cosa. Non tutti i supermercati sono provvisti di questo amido. in questo caso puoi sostituirlo con fecola o ancora meglio utilizzando tutto amido di mais 😀