PASTA FROLLA

Buongiorno a voi miei lettori,
mi sento di dire che oggi è una giornata molto speciale: dopo anni spesi a migliorare la ricetta perfetta per questo impasto, che in pasticceria possiamo dire essere un pilastro eterno, mi sento pronto questa mattina a condividere con voi i miei segreti per una frolla squisita.

frolla_1
In moltissimi mi avete chiesto, su Instagram o su Facebook, quale sia la strategia per cucinare crostate perfette, golosi pasticcini, tartellette di frutta e chi più ne ha più ne metta. La mia risposta non è mai cambiata, e da quando ho messo le mani in pasta in cucina resta sempre la stessa: ingredienti di qualità, frutta e marmellate di prima scelta e creme preparate solo con ingredienti freschi; ma soprattutto, a mio avviso, ciò che più incide sulla buona riuscita di tutti questi dolci è la giusta pasta frolla.

Spesso troppo secca o al contrario troppo umida, capita che diventi un impasto difficile da lavorare: tutte le volte che si rompe mentre la si alza dal tavolo o che si appiccica al piano di lavoro, la frolla rende i nostri sogni in cucina un vero incubo!

frolla_3
Ho impiegato anche io molto tempo e un sacco di tentativi per perfezionare la mia frolla, ma ora non la cambierei con nessun’altra ricetta al mondo. Molti assaggiandola la definiscono il mio cavallo di battaglia; io però preferisco pensare che le vere armi vincenti per un buon pasticciere siano passione e creatività. Di certo queste qualità non bastano: un buon ricettario rende la vita ai fornelli molto più facile a tutti!
Basta chiacchiere e al lavoro, per preparare una pasta frolla friabile e croccante allo stesso tempo, che liberi tutta la fragranza di farina, uova e burro in un solo morso!

frolla_2
INGREDIENTI:
250 gr. di burro morbido
180 gr. zucchero
4 tuorli (circa 60/70 gr)
400 gr. farina “00”
scorza di limone
pizzico di sale

PROCEDIMENTO:
In planetaria o a mano impastare burro morbido, zucchero, pizzico di sale e scorza di limone fino ad omogeneizzare il tutto senza far perdere la consistenza al burro. Aggiungere al precedente impasto i tuorli e continuare a mischiare fino a incorporarli. Infine aggiungere la farina e impastare fino a che non si assorbirà completamente nell’impasto, ottenendo la classica consistenza della frolla. Fare un panetto e avvolgere in un canovaccio o nella pellicola trasparente e mettere in frigorifero a riposare. Togliere dal frigorifero 20 minuti prima dell’utilizzo e poi impastarla velocemente a mano, senza lavorarla troppo, per ridarle la giusta temperatura ed elasticità che ci aiuterà a stenderla senza problemi.

frolla_5
I CONSIGLI DI LUCAKE:
– Consiglio di preparare sempre la frolla il giorno prima dell’utilizzo in modo da poterla fare riposare tutta la notte, e rimpastarla velocemente a mano prima dell’utilizzo per donarle la giusta consistenza che ci permetta di stenderla senza che si rompa. Nel caso non avessimo tempo di farla riposare tutta la notte, lasciarla in frigorifero per almeno 2/3 ore.
-Consiglio di utilizzare il burro di una consistenza plastica ma non troppo morbida e calda, un trucco per una buona frolla è utilizzare proprio il burro abbastanza freddo, si farà un po’ più fatica ad impastarla ma il risultato finale sarà decisamente migliore. In estate è consigliato impastare con bacinelle e mani fredde.
– Se volete ottenere una frolla al cacao basterà togliere un pochino di farina e rimpiazzarla con cacao setacciato.
– La frolla, una volta preparata e conservata nella pellicola, può conservarsi cruda anche 2/3 giorni in frigorifero.
– Al momento di stendere la frolla assicurarsi di infarinare bene il tavolo e il mattarello.
– Da questa dose di frolla esce una crostata da 26 cm di diametro e, a seconda del suo spessore, si ottengono anche 15/20 biscottini.

HASHTAGS #ricettelucake !!!
Ricorda di fotografare il dolce e condividerlo con noi su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettelucake. Periodicamente i vostri dolci verranno raccolti tutti in un video e pubblicati sul mio profilo.

frolla_4

Comments

  1. Marialuce says

    Ciao, bellissime foto e bellissimo il tuo blog.
    Ma non mi hai scritto la cosa fondamentale: come la cuocio? Quanti gradi e circa per quanto tempo nel forno ventilato? (Il mio)
    Inoltre, la marmellata va messa subito o prima devo fare una cottura in bianco? Nel caso, per quanto tempo circa?
    Grazie mille e ancora complimenti per il tuo blog!!:)

    • lucake says

      ciao Marialuce, non ho scritto i tempi di cottura perché questa era la ricetta base generale della frolla e non di un dolce, poi con questa base si possono fare diversi dolci e ognuno di essi ha un tempo diverso di cottura. comunque per la crostata io solitamente non faccio la cottura prima in bianco ma preparo tutto subito e faccio un’ unica infornata, mentre riguardo al forno io consiglio ventilato 175/180 gradi ma se usi quello ventilato abbasserei leggermente la temperatura tipo 170/175 gradi. grazie mille per i complimenti a presto! =)

  2. Paola says

    Ciao Luca , sono contenta Xche la mia ricetta della pasta frolla è quasi uguale alla tua. L unica differenza è che bella mia C è 1 uovo in più . Ho preparato L impasto , sta riposando in frigorifero. Stasera preparerò degli occhi di bue. Volevo chiederti un consiglio . Di solito io cuocio i biscotti e poi li farcisco con la marmellata. Posso cuocere gli occhi di bue già farciti? Un bacio grande

    • lucake says

      ciao Paola, molto bene! sono contento che la tua frolla assomigliava già alla mia! cuocere subito gli occhi di bue è possibile ma bisogna stare attenti al tipo di confettura (assicurarsi che non strabordi troppo in cottura) e fare una frolla non troppo spessa, altrimenti i due strati di frolla con al centro la confettura faranno fatica a cuocere. farcendoli dopo la cottura vai sul sicuro, però il gusto della marmellata cruda è tutta un’altra cosa, personalmente (assieme alla frolla) la preferisco cotta. grazie di tutto, buona serata! 🙂

  3. Barbara says

    Ho fatto i biscotti con la tua frolla! Sono venuti squisiti!!!! E il giorno dopo ancora più buoni!!!! Di solito mi piace modificare le ricette e metterci il mio zampino, ma la tua l’ho voluta provare così com’era! E ho fatto troppo bene! D’ora in poi questa sarà la ricetta che userò sempre per la frolla! Grazie e complimenti!!! Buona continuazione!!!

    • lucake says

      Ciao Barbara, mi fa molto piacere che ti sia piaciuta la mia ricetta della frolla! Anche io trovo che abbia un sapore molto buono e delicato, e inoltre è molto versatile! Si presta benissimo per qualsiasi dolce: biscotti, tartellette, crostate di frutta o marmellata.. Insomma una ricetta indispensabile! Sono contento che d’ora in poi utilizzerai la mia ricetta! Grazie mille, a presto! 🙂

  4. elena says

    scusate ma solo a me è venuta molle? dove ho sbagliato?
    grazie mille per tutte le ricette!!

    • lucake says

      Ciao Elena, strano che ti sia venuta molle! Fino ad ora in molti mi hanno detto che gli è rimasta bene. Gli ingredienti erano pesati giusti? Quanti tuorli hai messo? Molti importante che il burro non sia troppo molle o liquido deve ammorbidirsi giusto appena per essere modellabile ma non in modo eccessivo. Dopo averla preparata prima di utilizzarla bisogna lasciarla riposare in frigo per almeno 2/3 ore meglio ancora se là si prepara il giorno prima! 🙂

  5. elena says

    Lucake, grazie mille per aver risposto, gentilissimo!!!

    ho ripensato al procedimento, e in effetti ho fatto una cavolata… ero sovrappensiero
    e invece di 4 tuorli ho messo 4 uova intere.
    pazienza, la prossima settimana intento a rifarla, e spero di aver trovato la frolla giusta.

    grazie mille ancora, che bello poter avere consigli da un professionista, complimenti.
    buona serata, Elena

  6. alessandra says

    Ciao Luca… complimenti come al solito… sei bravissimo! Volevo chiederti se per fare la pasta frolla con la planetaria va bene usare la frusta k. Grazie mille!!!

    • lucake says

      Ciao Alessandra, la frusta non è indicata per impastare la pasta frolla classica! Meglio utilizzare o il gancio (tipo quello che si usa per gli impasti del pane) oppure la foglia ( meno conosciuta ed utilizzata, ma comodissima! Io utilizzo sempre la foglia per impastare la frolla) (per foglia intendo il terzo accessorio robusto dato in dotazione con quasi tutte le planetarie ) spero di esserti stato d’aiuto! Grazie, a presto! 🙂

    • lucake says

      Ciao Michela, inizia con il togliere 30/40 g di farina circa e sostituirli con il cacao! Poi se ti sembrerà troppo chiara e delicata per i tuoi gusti, potrai aggiungerci in più ancora un pochino di cacao! 😀 A presto!

  7. Giulia says

    Ciao! Ho letto la tua ricetta e mi piacerebbe utilizzarla per una crostata o dei biscotti!
    Solo una domanda: non è previsto lievito?
    Grazie mille!
    🙂

    • lucake says

      Ciao Giulia, in questa mia ricetta non è previsto il lievito, proprio per fare in modo che la pasta mantenga la sua forma anche dopo la cottura. Aggiungendo il lievito, in cottura, si gonfia e la forma delle righe e dei biscotti non rimane perfetta! 😀 spero di esserti stato d’aiuto! a presto! 😀