TARTUFINI AL CIOCCOLATO E NOCCIOLE (senza zucchero, glutine e latticini)

Buongiorno cari lettore,
ecco una ricetta sfiziosa e versatile, adatta a chi soffre di intolleranza al lattosio, ai celiaci, a chi ha problemi di ipertensione e ipercolesterolemia,nonché ai diabetici e alle persone con sindrome del colon irritabile.

tartufi_7

Non sono presenti latte e derivati, quindi è adatta alle persone allergiche o intolleranti a questa molecola, ultimamente sempre più problematica, in grado di provocare patologie gastrointestinali e/o cutanee.

tartufi_6

Abbiamo sostituito la classica farina 00 con la farina di nocciola, oltre a conferire un sapore delizioso, è adatta alle persone celiache e a tutti coloro che soffrono di sensibilità al glutine o a chi vuole semplicemente eliminare il glutine dalla propria dieta. Inoltre, vi è un maggior contenuto in proteine naturalmente presenti nelle nocciole, ciò fa che questi dolcetti sono adatti anche agli sportivi e a chi vuole mantenersi in forma.

tartufi_2

Non avendo utilizzato burro e zucchero, i diabetici e chi soffre di patologie cardiovascolari, possono concedersi uno sgarro alla propria dieta con una piccola coccola dolce.

Vi ricordo di acquistare cioccolato extra fondente (almeno al 70%) e soprattutto di qualità.

tartufi_5
INGREDIENTI:
(Dose per 18/20 tartufini come quelli in foto)

200 g. cioccolato fondente
120 g. farina di nocciola
80 g. margarina
2 tuorli
q.b. cacao in polvere (per decorare)
q.b. zucchero a velo (per decorare) (per i diabetici in alternativa spolverare con farina di riso)

PROCEDIMENTO:

  1. In un pentolino a bagno maria sciogliere il cioccolato, precedentemente tritato, e la margarina.
  2. Lasciare raffreddare il composto fino a che non raggiunga una temperatura ambiente e cominci leggermente ad addensare.
  3. Incorporare i tuorli e infine la farina di nocciola.
  4. Mescolare il tutto fino a rendere compatto e omogeneo.
  5. Lasciare riposare l’impasto in frigorifero per almeno 30 minuti, fino a che l’impasto non si sarà addensato e risulterà modellabile.
  6. Prelevare piccole dosi d’impasto e con i palmi delle mani creare delle palline.
  7. Spolverare le palline ottenute con cacao e zucchero a velo (in sostituzione farina di riso) e adagiare i dolcetti in un piccolo pirottino.


tartufi_4
I CONSIGLI DI LUCAKE:

-Potete velocizzare il raffreddamento del cioccolato e margarina (procedimento n°2) mettendo il composto in frigorifero o in congelatore e tenendolo periodicamente controllato e mescolato, per assicurarsi che non indurisca troppo.
-Potete sostituire la farina di nocciole con la farina di mandorle.
-Consigliabile che i tuorli siano a temperatura ambiente.
-Inumidirsi periodicamente le mani con dell’acqua fredda durante la lavorazione delle palline.
– Lasciare raffreddare i tartufini in frigorifero prima di servirli.

tartufi_1
HASHTAGS #ricettelucake !!!
Ricorda di fotografare il dolce e condividerlo con noi su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettelucake. Periodicamente i vostri dolci verranno raccolti tutti in un video e pubblicati sul mio profilo.

tartufi_3

Comments

  1. Annalisa says

    Caro Luca, ho un dubbio e spero tu possa aiutarmi a risolverlo. Io ho un allergia al lattosio scoperta pochi giorni fa, per cui non ho ancora fatto visita nè ad un gastroenterologo nè ad un dietologo, perciò non so ancora propriamente cosa eliminare dalla mia dieta. Io, però, pensavo che il cioccolato (anche fondente) contenesse il lattosio, o al meno la barretta a casa mia della Lindt lo contiene.
    In più, volevo chiederti se fosse possibile, in qualche modo, sostituire la margarina con l’olio. Ma penso di no.

    • lucake says

      Ciao Annalisa, premetto che non sono un medico e che non posso darti informazioni dettagliate nello specifico. Se ti interesseranno informazioni più precise, nel commento sotto la foto di questa mattina, trovi il sito della dietologa con cui collaboro e dal sito potrai trovare vari recapiti se ti interessassero varie informazioni. Riguardo al cioccolato, tutto il cioccolato fondente non contiene latte. ogni volta che lo compri controlla per sicurezza l’etichetta. Molte aziende, lavorando vari tipi di cioccolato anche quello al latte, per togliersi ogni responsabilità scrivono dietro anche a quello fondente che potrebbe contenere tracce di latticini, per togliersi qualsiasi responsabilità e prevenire problemi per gli intolleranti. spero di esserti stato d’aiuto, a presto! 🙂

  2. Katja says

    Stupendi!!! Per la farina di nocciole posso tritare le nocciole con il bimby?? Se la risposta è si….devo prima tostarle o no?! Grazie!!!
    @celiacaefelice

    • lucake says

      Grazie mille Katia. Molti preparano la farina di nocciole in casa, per varie esperienze personali lo sconsiglio, perchè le nocciole essendo molto ricche di olio al momento di frullarle probabilmente rilasceranno tutti i grassi formando così una pasta di nocciola e non rimarrà fine e farinosa. puoi trovare la farina di nocciola nei supermercati più forniti, e se vorrai provare qualche volta a cambiare la ricetta potrai utilizzare la farina di mandorla. grazie, ti auguro una buona serata, a presto! 🙂

  3. says

    Che buoniii, e che belli, sai che ti dico, ho proprio tutto a casa, stasera li preparo cosi’ domani delizierò i miei ospiti 😀
    Complimentii

    • lucake says

      Ciao Valentina, mi fa piacere che ti diletterai subito con questa nuova ricetta! spero ti piacerà! fammi sapere come vengono, e se ti va aspetto una foto (usando l’hashtag) delle piccole delizie che preparerai! a presto, buona serata! 🙂

  4. Stefania patti says

    Ciao grazie per le buonissime ricette che posti. Su questa in particolare avrei una domanda: avendo in famiglia una persona allergica alla frutta secca che tipo di farina posso usare e in che quantità? Grazie mille e in bocca al lupo per la tua attività. 🙂

    • lucake says

      Ciao Stefania, essendo una ricetta che esclude già molti ingredienti (latticini,zucchero e glutine) non si può eliminare anche la farina di nocciole. L’unica cosa che si può fare è cambiare il gusto della farina ad esempio con quella di mandorla, ma non è molto indicata come ricetta per gli intolleranti alla frutta secca. spero di esserti stato d’aiuto. a presto 🙂

  5. Barbara says

    Ciao, bellissima ricetta..ho sostituito il cioccolato normale con quello fondente senza zucchero e ho fatto dei mini tartufini grandi come una ciliegia che ho lasciato “nature”…davvero ottimi..un peccato senza peccato grazie e ancora complimentibarbara.

  6. Alessandra says

    Ciao Luca, in famiglia ho un parente allergico alla frutta secca, è possibile sostituire la farina di nocciole con quella 00? Ho cercato un’altra ricetta ma sono tutte con latticini e non posso utilizzarli.. Grazie mille

    • lucake says

      Ciao Alessandra, in questa ricetta la frutta secca sotto forma di farina è fondamentale, sia per il gusto sia per la consistenza finale.Potresti provare a cercare sul web un’ altra ricetta realizzata con farina “00” e se contiene latticini sostituirli magari con prodotti senza lattosio (tipo margarina, latte senza lattosio, latte di soia o di riso..) spero di essere stato d’aiuto, a presto! 🙂

  7. Eleonora says

    Ciao Luca. Innanzitutto ti faccio i complimenti per i tuoi lavori.. anzi capolavori!! Io ti seguo su instagram e trovo sempre molti spunti!!
    Voglio fare questi tartufini in occasione del compleanno di mia sorella… e siccome che è incinta… ho paura che le uova messe come nel procedimento non siano pastorizzate…e credo che lei non li possa mangiare. Cosa mi suggerisci? Grazie Eleonora

    • lucake says

      Ciao, scusa il ritardo della risposta! la cosa più semplice sarebbe sostituirlo con del tuorlo pastorizzato, ma non è semplice da reperire , viene utilizzato soprattutto nei laboratori delle pasticcerie e meno ad uso domestico. In questo caso il tuorlo serve per legare l’impasto ed aiutare a tenerlo assieme! Non ho mai provato a farli senza tuorli quindi i consigli e le alternative che ti do sarebbero da sperimentare. Potresti provare a fare la ricetta senza i due tuorli e vedere se l’impasto rimane compatto ugualmente, se vedi che fatica a stare assieme dovrai aggiungere un ingrediente legante, circa 30/40 grammi. Potresti sostituire la quantità dei tuorli (quindi come dicevo 30/40g ) con altra margarina oppure sperimentare sostituendo i tuorli con una piccola quantità di Nutella (sempre 40g circa ovvero un cucchiaio) la sua consistenza aiuterebbe a tenere assieme il composto! Come ti dicevo non ho mai sperimentato questi metodi, ma potrebbero essere una buona alternativa! Spero di esserti stato d’aiuto, tienimi aggiornato! 🙂 a presto!