Tiramisù alle fragole

Buongiorno cari lettori,
finalmente è arrivato anche maggio, il mese amato un po’ da tutti! Per gli studenti si avvicinano i lunghi mesi estivi di vacanza sfrenata; per i lavoratori le ferie sono un po’ più lontane, ma il bel tempo riuscirà di sicuro a rendere le lunghe giornate più leggere.

DSC_0355
Maggio è il mese dei fiori profumati, del sole non troppo caldo, delle passeggiate, dei fine settimana all’aria aperta, a cui tutti noi siamo stati costretti a rinunciare nei mesi invernali. Ma il vero appuntamento imperdibile di maggio è una festa speciale, che ci permette di ringraziare una donna molto importante nella vita di ognuno di noi: la mamma.

DSC_0384
Voglio dedicare la ricetta di oggi alla mia mamma, a cui sento di dovere moltissimo. Mamma Roberta mi ha insegnato i veri valori della vita, mi ha insegnato che niente vale di più della genuinità. Ho imparato che l’importante è restare con i piedi ben piantati per terra, e sorridere, sorridere di fronte ad ogni problema. Questo dolce non è dedicato solo a lei, ma a tutte le mamme del mondo, in particolare alle quelle che non sono più con noi fisicamente.

DSC_0345
Quando ho preparato questo dessert ho cercato di rappresentare le nostre mamme anche nella scelta degli ingredienti: e che c’è di meglio delle fragole di maggio in un super tiramisù? Vediamo insieme come prepararlo!

DSC_0338
INGREDIENTI:
(dose per una classica pirofila/teglia da 30x20cm circa)

300 g panna fresca da montare
250 g mascarpone
2 tuorli grandi (40 g)
70 g zucchero
una confezione di pavesini
q.b. latte
500 g fragole

PROCEDIMENTO:

  1. Montare la panna e mettere in disparte. (vedi foto 1)
  2. Montare in planetaria, o con le fruste elettriche, i tuorli e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. (vedi foto 2 e 3) Aggiungere il mascarpone e mescolare delicatamente fino a omogeneizzare il tutto. (vedi foto 4, 5 e 6) Con l’aiuto di una spatola, aggiungere al composto appena preparato, la panna montata,(vedi foto 7) mescolando con delicatezza dall’alto verso il basso. (vedi foto 8) Quando il composto sarà omogeneo,(vedi foto 9) prendere le fruste elettriche e montare bene fino a che diventerà denso e spumoso.(vedi foto 10) Questo passaggio permetterà di ottenere una crema densa e sofficissima.(vedi foto 11) Una volta montato, spegnere le fruste elettriche e non continuare a mescolare ulteriormente, altrimenti l’impasto impazzirà e “straccerà”.
  3. Lavare e asciugare bene le fragole, tagliarle a piccoli cubetti e metterle momentaneamente in frigorifero. (vedi foto 12)
  4. Versare del latte in una tazza, intingere i pavesini (vedi foto13) e adagiarli sul fondo della teglia, procedere così fino a coprire tutta la base. (vedi foto 14)
  5. Versare sopra al primo strato di pavesini, metà della crema precedentemente realizzata. Con l’aiuto di un cucchiaio stenderla omogeneamente in parti uguali. (vedi foto 15)
  6. Prendere metà delle fragole precedentemente cubettate e cospargerle in modo irregolare sul primo strato di crema. (vedi foto 16)
  7. Procedere ripetendo questi 3 passaggi un’altra volta: bagnare i pavesini, spalmare la crema e cospargere la superficie di fragole, in modo da ottenere due strati di ogni ingrediente.
  8. Lasciare riposare in frigorifero 2/3 ore prima di servire.


DSC_0314 copiaDSC_0317 copia

DSC_0319 2 copiaDSC_0327 2 copia

DSC_0329 copiaDSC_0331 copia

DSC_0336 copiaDSC_0337 copia

DSC_0338 copiaDSC_0339 copia

DSC_0340 copiaDSC_0320 copia

DSC_0324 copiaDSC_0325 copia

DSC_0327 copiaDSC_0328 copia

I CONSIGLI DI LUCAKE:

-Per una buona consistenza e un sapore più intenso consiglio di mangiare il dolce dopo almeno 2/3 ore di riposo in frigorifero. Essendo una crema dal sapore molto delicato, suggerisco di coprirla con un velo di pellicola in modo che non prenda sapore di altri alimenti conservati assieme nel frigo.
– Se si ha la possibilità di scelta consiglio di comprare per questa preparazione uova di misura grande, ma se dovessero essere di misura media andrebbero bene comunque.
– Utilizzando spesso, per varie preparazioni oltre a questa, il mascarpone, ho notato che non tutti i tipi sono uguali. Alcuni mascarponi hanno una consistenza più delicata e “acquosa”, e al momento dell’utilizzo al posto che montare e creare una soffice spuma vanno in “acqua” facendo diventare fluido il nostro composto. In questa ricetta, al momento dell’aggiunta del mascarpone, una volta incorporato dovremmo già ottenere una buona consistenza. Il mio suggerimento è di scegliere con cura la qualità del vostro mascarpone, ingrediente fondamentale per una buona riuscita della ricetta. Magari serviranno due o tre tentativi per capire qual è la marca di mascarpone che più fa al caso vostro, ma una volta scoperta.. non avrete più problemi. Non è detto che se un mascarpone sia di marca  più conosciuta rispetto a un altro sia per forza buono.. non affidatevi soltanto alla marca ma fidatevi della vostra esperienza.
– Aprendo la confezione se doveste trovare in superficie, o sul fondo, un po’ di acqua rilasciata dal mascarpone non versatela nella crema,  asciugate leggermente il mascarpone con della carta da cucina nel caso fosse necessario.
– Assicuratevi che al momento dell’utilizzo la panna e il mascarpone siano ben freddi e abbiano una temperatura da frigorifero.
– Una volta aggiunta la panna montata, se la vostra crema risulterà già bella consistente potete anche evitare di rimontarla con il frullatore, oppure montarla leggermente senza esagerare.
– Se siete amanti di questo frutto e volete proprio che il suo sapore e il suo gusto prevalgano, potete aumentare leggermente la quantità di fragole.
– Se decidete di fare piccoli tiramisù in bicchiere, come quelli nelle mie foto, il procedimento è lo stesso del tiramisù nella teglia. Ottimi per allestire buffet di feste ed eventi tra parenti e amici. Comodi e pratici soprattutto quando bisogna prepararlo per molte persone in grandi quantità, così al momento di servirlo basterà portare in tavola bicchierino e cucchiaino, senza il bisogno di stare a tagliarlo, impiattarlo e servirlo.
– Il passaggio di ri-montare la crema, con lo sbattitore elettrico, una volta ultimata, non è un passaggio che si vede spesso e in tutte le ricette, ma è proprio questa tecnica che permetterà di ottenere una crema leggera, sofficissima ma allo stesso tempo densa e compatta.

DSC_0365
HASHTAGS #ricettelucake !!!
Ricorda di fotografare il dolce e condividerlo con noi su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettelucake. Periodicamente i vostri dolci verranno raccolti tutti in un video e pubblicati sul mio profilo.

DSC_0351

 

 

 

 

Comments

  1. Benedetta says

    Ciao Luca! 🙂 vorrei preparare questo dolce per la mia festa di laurea, tra un paio di settimane. Secondo te potrebbe essere una buona idea utilizzare le fragoline di bosco al posto di quelle normali? 🙂 buona giornata!

    • lucake says

      Ciao Benedetta, si sostituire le fragole con fragoline di bosco potrebbe essere un’ottima alternativa molto più raffinata! Ovviamente a casa solitamente si utilizzano le fragole normali visto che hanno un costo inferiore, ma per l’occasione della laurea potrebbe essere una bella idea diversa dal solito! Grazie, a presto! In bocca al lupo per la laurea! 🙂

      • Benedetta says

        Allora penso proprio che proverò con la fragoline di bosco! Ti renderò partecipe postando la foto su Instagram 🙂 comunque crepi!! E grazie a te! 🙂

  2. Chiara says

    Ciao Luca, quale marca di mascarpone consigli per questo dolce? E quando specifichi un pacco di savoiardi classici intendi quello grosso con i vari pacchetti all’interno? Complimenti per la professionalità dei tupi lavori. Grazie se risponderai, un bacio.

    • lucake says

      Ciao Chiara, si per savoiardi classici intendo i savoiardi che si acquistano al supermercato dove dentro un sacchetto si trovano altre 3-4 piccole confezioni trasparenti! 😀 Io ultimamente ho provato il mascarpone del marchio Esselunga.. credo non lo abbandonerò più! molto denso, non fa acqua, e quando lo mescolo con zucchero e tuorlo si monta benissimo e diventa vellutato e spumoso! te lo consiglio! Spero di esserti stato d’aiuto! a presto! 😀