CANESTRELLI

Buongiorno a tutti,
finalmente posso pubblicare sul blog una ricetta attesissima, che in molti mi avete richiesto sui social negli ultimi tempi. Mi avete convinto a cimentarmi in questo intramontabile biscotto che è in grado di conquistare tutti al primo morso: croccante, burroso e friabile allo stesso tempo.. una vera delizia!

DSC_0935
L’inconfondibile consistenza del canestrello è dovuta ad un ingrediente speciale che non tutti immaginano venga utilizzato per questa preparazione; si tratta del tuorlo dell’uovo sodo, che viene grattugiato per rendere l’impasto morbido e facile da lavorare: è proprio questo il segreto per un ottima riuscita del dolce.

DSC_0949
Le origini di questo dolce sono curiose: la tradizione vuole che i canestrelli gettino le proprie radici nelle terre liguri e piemontesi, anche se in realtà varie versioni di questi biscotti sono nate in molte parti della nostra penisola. Ciò di cui possiamo essere certi è che i canestrelli fanno parte della lunga lista del patrimonio culinario italiano, di cui tutti noi dovremmo andare fieri.

DSC_0952
Oggi voglio quindi accompagnarvi passo per passo nella realizzazione di questa ricetta, ricca di immagini utili per capire come raggiungere un ottimo risultato!

INGREDIENTI:
(Dose per 28/30 biscotti)

130 g burro
90 g zucchero a velo
2 tuorli sodi
100 g farina
100 g fecola
un pizzico di sale
zucchero a velo q.b. per decorare

PROCEDIMENTO:

  1. Immergere le uova in un pentolino d’acqua, quando inizierà a bollire lasciare sul fuoco per 8 minuti, fino a rendere le uova sode. Quando saranno pronte, scolarle dall’acqua bollente e metterle in acqua fredda per fermare la cottura. Quando le uova saranno fredde, sgusciare e ricavare i tuorli e con l’aiuto di un setaccio, a maglie non troppo piccole, grattugiare i tuorli sodi fino ad ottenere una farina sottile. (vedi foto 2)
  2. In una terrina o in planetaria mescolare tuorli setacciati, burro morbido, zucchero a velo e pizzico di sale fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo. (vedi foto 3)
  3. Setacciare farina e fecola e unirli al composto precedente impastando delicatamente fino ad ottenere una pasta simile a una pasta frolla morbida e delicata. (vedi foto 4)
  4. Avvolgere l’impasto in un canovaccio o nella pellicola trasparente e lasciare riposare per almeno un’ora in frigorifero, fino a che la pasta si indurirà arrivando ad una consistenza lavorabile. (vedi foto 5)
  5. Appena tolta dal frigo, lavorare velocemente a mano la pasta, fino a farle riacquistare elasticità, ma facendo attenzione a non ammorbidirla troppo. Con un mattarello stendere la pasta di uno spessore di circa 7/8 mm avendo cura di infarinare bene la spianatoia. (vedi foto 6)
  6. Con due stampini tondi, uno più grande dell’altro, ricavare dei biscotti che abbiano la classica forma dei canestrelli. Rimpastare gli scarti della pasta, ristenderli e continuare a ricavare biscotti fino a esaurimento dell’impasto. (vedi foto 7)
  7. Predisporre i biscotti, ben distanziati l’uno dall’altro, su una teglia con carta da forno e prima di infornare porre la teglia di biscotti in frigorifero per circa 30 minuti in modo da far raffreddare l’impasto. (vedi foto 8)
  8. Cuocere in forno statico a 170° per 13/14 minuti circa.
  9. Sfornare, lasciare raffreddare, spolverare con zucchero a velo e servirli su un piatto da portata. (vedi foto 9)

DSC_0843DSC_0845
DSC_0847 copiaDSC_0852 copia
DSC_0854 copiaDSC_0879 copia
DSC_0884 copiaDSC_0903 copia
DSC_0939 copia

I CONSIGLI DI LUCAKE:
-Assicuratevi che le maglie del setaccio non siano troppo sottili altrimenti non riuscirete a setacciare il tuorlo sodo.
-Avanzeranno gli albumi sodi che non occorrono per il dolce, non buttateli! Potete tenerli da parte e sfruttarli per creare insalate.
-Assicuratevi prima di impastare che il burro sia morbido e lavorabile.
-Questi biscotti in cottura si allargheranno leggermente, quindi ponete attenzione a distanziarli bene sulla teglia.
-Questi biscotti non necessitano una cottura avanzata, rispetto ai soliti biscotti dorati questi dovranno risultare leggermente più pallidi.
-Se conservati con cura in una scatola ermetica, i canestrelli fatti in casa possono durare fino a 4/5 giorni, se avete intenzione di conservarli più giorni consiglio di spolverarli con zucchero a velo al momento di gustarli.

DSC_0932
HASHTAGS #ricettelucake !!!
Ricorda di fotografare il dolce e condividerlo con noi su Instagram, aggiungendo l’hashtag #ricettelucake. Periodicamente i vostri dolci saranno raccolti tutti in un video e pubblicati sul mio profilo.